It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Tutto pronto per il primo satellite brasiliano di osservazione

Ogni cinque giorni genererà immagini della Terra

Ultimi dettagli: è nella sua fase conclusiva la progettazione e fabbricazione del primo satellite brasiliano per l’osservazione terrestre (leggi anche la notizia che è stata pubblicata da AVIONEWS). Si sta parlando di una tecnologia che è stata costruita e gestita interamente dalla Nazione sudamericana, come sottolineato nelle ultime ore dai media locali che hanno riportato le dichiarazioni ufficiali dell’Inpe (Istituto nazionale di ricerca spaziale). Il satellite in questione è stato ribattezzato “Amazonia 1” ed il lancio inaugurale è in programma per il prossimo 28 febbraio. Dunque, fra poco più di tre settimane ci sarà l’atteso evento presso una base spaziale che però non si trova in Brasile, bensì in India. Per l’occasione si è deciso di puntare sulla struttura di Sriharikota, molto più attrezzata per missioni del genere. Oltre al primato citato in precedenza, bisogna ricordare che è anche il terzo satellite di questo Stato per il telerilevamento in funzione. I precedenti rispondono al nome di Cbers-4 e Cbers-4A, i quali sono il risultato della collaborazione tra lo stesso Brasile e la Cina. Amazonia 1 avrà il compito di rimanere in orbita e generare immagini della Terra ogni cinque giorni. Qualche numero per capire meglio di che tecnologia si tratta? La capacità di osservazione è caratterizzata da un raggio di circa 850 chilometri, mentre la risoluzione è di 64 metri, senza dimenticare la durata prevista che è di quattro anni. Oltre al monitoraggio del pianeta, verrà tenuto d’occhio dall’alto il settore agricolo brasiliano. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo che è stato pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1234669

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar