It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Vettori aerei. Air Namibia chiude definitivamente le attività

Messi a terra tutti i velivoli della flotta

Un’altra chiusura, l’ennesima di una lunga serie: anche il continente africano deve fare i conti con la cessazione delle attività da parte di un vettore aereo, nello specifico Air Namibia (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). La compagnia in questione ha terminato le proprie attività nel corso della giornata di ieri, giovedì 11 febbraio 2021, in base a quanto si è appreso nelle ultime ore. In pratica, non decolleranno e non atterreranno i velivoli della flotta, oltre alla sospensione ufficiale delle prenotazioni tramite qualsiasi tipo di canale. In tal senso sono già state attivate le procedure per il rimborso dei biglietti acquistati. La flotta di cui si sta parlando è caratterizzata da quattro A-319/100, due dei quali di proprietà ed uno in leasing, ma anche due A-330/200 (entrambi affittati), quattro aerei Embraer (tutti di proprietà) ed un B-737/500 di proprietà ma inattivo da tempo. Ai dipendenti è stato garantito il pagamento degli stipendi per i prossimi dodici mesi come compensazione per la fine del rapporto lavorativo. A questo punto, il governo della Namibia che è anche l’unico azionista dell’aviolinea, potrebbe decidere di liquidarla dopo una lunga e gloriosa storia. Air Namibia, infatti, è stata fondata nel 1946 e dal 2013 era interamente di proprietà dell’esecutivo africano. Inizialmente si chiamava South West Air Transport e nel 1959 ci fu la fusione con Oryx Aviation con la nuova denominazione di South West Airways. Nel 1978, invece, fu chiamata Namib Air, prima dell’ultimo nome a cui si sta facendo riferimento che è diventato ufficiale nel 1991 in seguito all’indipendenza del Paese. 

Sullo stesso argomento leggi l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1234845

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar