It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Aeroporto di Riga: -95% per il traffico-passeggeri a febbraio

Si tratta di uno dei dati peggiori di sempre

Nessun Paese escluso: può sembrare una ripetizione noiosa, ma non ai tempi del coronavirus e soprattutto in relazione al trasporto aereo. Ogni giorno si aggiungono aggiornamenti su una Nazione alle prese con il crollo della domanda per quel che riguarda questo comparto. Nel corso della giornata odierna, venerdì 12 marzo 2021, sta facendo notizia il -95% registrato lo scorso mese di febbraio dall’aeroporto internazionale di Riga, in Lettonia (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). La differenza rispetto ad un anno prima è evidente, con i primi due mesi del 2021 caratterizzati da poco più di 74 mila passeggeri, quasi il 93% in meno, sempre su base annua. Tra l’altro, proprio nei 28 giorni a cui si sta facendo riferimento si è registrato il dato più basso di sempre dalla ripresa dei collegamenti aerei di maggio (24 mila persone nello specifico). Il numero di viaggiatori che hanno utilizzato l'aeroporto di Riga come transito per raggiungere altre destinazioni ha rappresentato il 14% del totale. Prima che scoppiasse la pandemia, lo scalo lettone era il principale punto di transito nell’intero Baltico, con il 25% dei passeggeri complessivi che sfruttava l’hub per questa ragione. Laila Odina, presidente del consiglio di amministrazione, ha così commentato i numeri: “Sono lieto che il governo abbia deciso di consentire voli verso Paesi terzi, il che consentirà all'aeroporto di ripristinare il flusso di passeggeri in transito e mantenere i vantaggi del principale hub aereo della regione”. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1235422

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar