It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Trasporto aereo in Cina, livelli passeggeri vicini a quelli pre-covid

Il Paese intende costruire anche 30 nuovi aeroporti

Per l’aviazione civile cinese è un momento a dir poco magico. L’industria locale, infatti, ha previsto in queste ultime ore la ripresa dei collegamenti aerei fino al 90% dei livelli precedenti la pandemia già nel corso del 2021 (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Secondo quanto riferito da Caac (China Aviation Administration of China), è prevista una ripresa molto incoraggiante nel corso dei prossimi mesi, con il volume delle merci che potrebbe risentirne in maniera altrettanto positiva. In base a quanto riferito dall’ente, lo scorso mese di febbraio ci sono stati quasi 24 milioni di passeggeri in transito nella Nazione asiatica, un totale che rappresenta un aumento superiore ai 187 punti percentuali rispetto allo stesso periodo di un anno prima. Inoltre, questo comparto è rimasto il secondo più grande al mondo in termini di voli di linea nel 2020 per il quindicesimo anno consecutivo. Intanto, Pechino prevede la costruzione di 30 nuovi aeroporti per trasporto civile entro il 2025, una delle strategie per promuovere la crescita del settore. Caac ha sottolineato come la capacità degli scali locali arriverà fino a due miliardi di passeggeri entro il prossimo quinquennio e dunque bisogna farsi trovare preparati. La priorità è sostanzialmente quella di favorire il modello “a doppia circolazione”, vale a dire venendo incontro alle esigenze delle persone che necessitano di collegamenti aerei diversificati e di una logistica che sia il più moderna possibile. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1235444

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar