It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Aeroporto Ostenda punta a diventare gateway fra Europa e Cina

Da questo scalo partono diversi voli cargo per l'Asia

Cina ed Europa non sono mai state così vicine dal punto di vista commerciale e le distanze possono essere ridotte ulteriormente grazie ad uno scalo del Belgio. Si sta parlando dell’aeroporto internazionale di Ostenda-Bruges (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS), il quale si appresta a diventare uno dei principali gateway tra il vecchio continente e la Nazione asiatica. Almeno sono queste le intenzioni dichiarate nel corso della giornata di ieri, martedì 16 marzo 2021, da Eric Dumas, amministratore delegato dell'aeroporto, secondo cui le relazioni diplomatiche non possono che migliorare, prendendo spunto da quelle tra Pechino e Bruxelles che si rafforzano di anno in anno. Lo scalo belga ha beneficiato più di altri della cosiddetta “nuova Via della Seta” e la partnership è stata intaccata ma comunque non messa in dubbio dalla pandemia da coronavirus. Questa infrastruttura si trova a 25 chilometri da Bruges, non lontano dal confine con i Paesi Bassi, e viene considerata una sorta di porta di accesso alla zona più prosperosa d’Europa dal punto di vista economico. Proprio nel 2020 sono stati inaugurati nuovi collegamenti aerei cargo verso alcune città cinesi, in primis Shanghai, Nanchang e Shijiazhuang. In un altro aeroporto del Belgio, quello di Bruxelles-National, è stato sfruttato lo “Skyall” come centro principale di vaccinazione per lo stesso comune belga, ma anche per quelli di Wezembeek-Oppem e Kraainem. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1235499

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar