It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Erutta vulcano in Guatemala, chiuso principale aeroporto

Gli aerei e le piste sono ricoperti di cenere

L'aeronautica civile del Guatemala ha disposto oggi la chiusura dell'aeroporto internazionale “La Aurora” di Città del Guatemala a causa della presenza sulla pista di ceneri provenienti dall'eruzione del vulcano di Pacaya. La sospensione dell'attività dello scalo implica lo stop di tutti i voli in arrivo ed in partenza, fino a nuovo avviso. Un cambiamento nella direzione del vento che ha spinto le ceneri frutto dell'eruzione vulcanica verso la zona in questione (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Il vulcano di Pacaya (2552 metri) si trova a circa 25 chilometri a sud di Città del Guatemala, e da oltre un mese è in attività con colate laviche lungo i fianchi e l'emissione di fumo, cenere e lapilli. Spessi strati di cenere si sono accumulati sulle strade locali, ma anche sui veicoli e le case, nonostante non sia stato necessario evacuare gli abitanti. L’aeroporto chiuso è il principale punto di ingresso e di uscita per quel che riguarda il Paese centro-americano. Le restrizioni per il covid-19 hanno ridimensionato di parecchio il traffico aereo, ma le ripercussioni legate a questa sospensione sono state pesanti. In base a quanto riferito dai media locali, i livelli di attività del vulcano rimarranno alti per molte ore ancora, con la possibilità di esplosioni che non deve essere esclusa a priori. La popolazione locale, intanto, è stata invitata ad uscire dalle abitazioni soltanto in possesso di maschere ed occhiali protettivi. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1235649

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar