It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

United Airlines ha deciso di assumere 300 nuovi piloti

Dopo numeri incoraggianti sui vaccini

Pochi passeggeri trasportati, aiuti economici che non bastano mai e licenziamenti in vista: sono queste le notizie principali che riguardano qualsiasi vettore aereo da quando è scoppiata la pandemia da coronavirus, anche se non mancano le eccezioni che confermano la regola. L’esempio emblematico è quello di United Airlines, compagnia americana che ha ufficializzato nelle ultime ore l’assunzione di 300 nuovi piloti (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Perché mai dovrebbe puntare su un aumento del personale? La campagna di vaccinazioni sta proseguendo in modo positivo, almeno secondo quanto accertato da United Airlines che dunque confida in una ripresa imminente del traffico di passeggeri. Ecco perché, in vista di un maggior numero di collegamenti aerei da gestire, serviranno questi membri dell’equipaggio da aggiungere a quelli già attivi. I piani adottati dall’aviolinea statunitense per fronteggiare la crisi inesatta dall’emergenza sanitaria sono stati a dir poco drastici. Si è deciso di tagliare i costi fino almeno al 2023 ed i licenziamenti sono stati evitati con un programma massiccio di pensionamenti anticipati. Tra l’altro, a fine 2020 si è scelto di distribuire una quantità ridotta di voli tra i 13 mila piloti; in questo modo, le posizioni dei dipendenti sono state messe in salvo, anche se il periodo è piuttosto breve, visto che si tratta di una misura-tampone valida fino al prossimo mese di giugno. A rischiare, comunque, sono stati anche assistenti di volo, meccanici e rappresentanti sindacali per un totale di altre 12 mila persone. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1235870

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar