It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Crollo passeggeri negli aeroporti irlandesi: -78,2%

A Dublino il maggior numero di viaggiatori

Poco più di 8 milioni di passeggeri: è questo il totale di viaggiatori che è stato gestito nel corso del 2020 dai cinque principali aeroporti presenti in Irlanda (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Si tratta di 8,3 milioni di persone, un volume che rappresenta un vero e proprio crollo rispetto a dodici mesi prima, come successo un po’ ovunque nel mondo a causa della pandemia da coronavirus. La flessione è stata pari a 78,2 punti percentuali su base annua, stando a quanto reso pubblico dalle autorità locali che gestiscono l’aviazione civile. Nel 2020, questi cinque scali hanno rappresentato il 99,6% dei passeggeri complessivi gestiti da tutti gli hub della Nazione: il primo posto lo ha “conquistato” l’aeroporto internazionale di Dublino, capace di rappresentare l’87,3% degli 8,3 milioni di passeggeri. Agli altri scali non sono rimaste che le “briciole”: l’aeroporto internazionale di Cork ha raggiunto un totale pari al 6,3%, seguito a ruota da quello di Shannon (3,3%). Sempre lo scorso anno, i viaggiatori che hanno sfruttato i voli internazionali da queste parti hanno raggiunto destinazioni europee, con le mete più popolari che si trovavano nel Regno Unito ed in Spagna. Al di fuori del vecchio continente, gli Stati Uniti hanno registrato numeri importanti in questo senso. Le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria hanno avuto la meglio, senza dimenticare che i nuovi collegamenti aerei pianificati nel 2020 per Dublino sono stati posticipati a tempo indeterminato. In futuro saranno determinanti le sempre più forti relazioni con la Cina, tanto che si prevede l’attrazione di circa 200 mila visitatori di questo Paese entro il 2025. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1236121

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar