It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

In sei a processo a Sassari per rotte aeree Blue Air

Si tratta dei collegamenti in continuità territoriale

Sono sei le persone a processo a Sassari con le accuse di abuso d’ufficio e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente nell’ambito dell’assegnazione delle rotte al vettore aereo Blue Air (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Si sta parlando dei collegamenti in continuità territoriale tra la Sardegna (Alghero nello specifico) e gli aeroporti di Roma-Fiumicino e Milano-Linate. Inoltre, i giudici del tribunale isolano stanno valutando a fondo il periodo temporale compreso tra il 2017 e lo scorso anno. Cosa è successo di preciso? Blue Air è la compagnia low-cost di nazionalità rumena che esiste dal 2004 e che ha come hub di riferimento l’aeroporto internazionale ”Henri Coandă” di Bucarest. I magistrati hanno rinviato a giudizio Massimo Deiana, assessore regionale ai trasporti della Sardegna all’epoca dei fatti, Mario Peralda, ex-direttore generale di Sogeaal, la società che gestisce lo scalo di Alghero, Marco Di Giugno, direttore di Enac Sardegna, Tudor Zamfir Constantinescu, rappresentante legale di Blue Air, Raffaele Ciaravola, responsabile marketing di Sogeaal e Roberto Mascellaro, manager di Pwc Italia. In base a quanto sta trapelando, l’aviolinea non era in possesso dei requisiti richiesti dal bando pubblico per le rotte in continuità territoriale; gli imputati appena menzionati avrebbero favorito l’aggiudicazione di questi collegamenti, portando poi alle accuse formulate dal tribunale sassarese. Il processo comincerà il prossimo 12 ottobre, quindi ci vorrà un po' di pazienza per conoscere gli sviluppi della vicenda.

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1236124

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar