It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Breeze Airways, il nuovo vettore aereo lanciato da David Neeleman

Imprenditore vanta molte iniziative di successo

Un nuovo lancio per ampliare il settore americano del trasporto aereo. In questo 2021 dovrebbe debuttare il vettore Breeze Airways su progetto dell’imprenditore David Neeleman, lo stesso uomo d’affari che ha dato il via ad iniziative simili come quelle di Morris Air, JetBlue e WestJet, solo per citarne alcune (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Si tratterà di una compagnia low-cost, pronta ad iniziare con i collegamenti aerei nazionali ed a sfruttare una lotta composta da 60 A-220. Il valore economico di questi velivoli ammonta a 3 miliardi di dollari ed il nome di Neeleman sta salendo nuovamente agli onori della ribalta. Uno dei precedenti di maggiore successo è senza dubbio quello di WestJet, capace di diventare nel giro di pochi anni il principale concorrente di Air Canada. JetBlue è un altro vanto ben rimarcato nel curriculum dell’imprenditore, definito da tutti come uno dei progetti dell’aviazione civile più positivi dell’intero decennio 2000-2010. Tornando a parlare di Breeze, i primi accenni del progetto risalgono al 2018: il nome doveva essere Moxy, nel febbraio del 2020, poi, si è optato per quello che ora tutti conoscono e che è diventato ufficiale. Tra i servizi previsti dal piano industriale figura quello point-to-point tra gli aeroporti secondari presenti negli Stati Uniti. Inoltre, per assicurare le rotte del corto raggio, sono stati subaffittati 30 E-195 da un altro vettore aereo, vale a dire Azul Brazilian Airlines. Soltanto il tempo potrà dire se il "fiuto" di Neeleman sia ancora ben allenato in fatto di aviazione commerciale.

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1236385

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar