It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Aerei. Boeing presenta risultati primo trimestre

Continui passi avanti verso ritorno servizio in sicurezza del MAX; ripresa consegne di B-787 a fine marzo

Boeing ha registrato un fatturato del primo trimestre di 15,2 miliardi di dollari, principalmente guidato da meno consegne dell'aereo B-787 ed un minor volume di servizi commerciali, parzialmente compensato da maggiori consegne di 737 e maggiori ricavi derivanti dal programma KC-46A Tanker. La perdita Gaap per azione di ($ 0,92) e la perdita core per azione (non Gaap) di ($ 1,53) riflettono il miglioramento anno su anno dei Tanker KC-46A, maggiori consegne di 737 e minori costi del periodo degli aerei commerciali, parzialmente compensati da minori vantaggi fiscali e maggiori interessi passivi. Boeing ha registrato un flusso di cassa operativo di ($ 3,4) miliardi.

Il flusso di cassa operativo è migliorato a ($ 3,4) miliardi nel trimestre, riflettendo i tempi di entrate e uscite e maggiori consegne di 737, parzialmente compensati da minori consegne di 787 e minori pagamenti anticipati. 

La liquidità e gli investimenti in titoli negoziabili sono diminuiti a $ 21,9 miliardi, rispetto ai $ 25,6 miliardi all’inizio del trimestre, principalmente a causa dei flussi di cassa operativi in uscita. La società ha rifinanziato 9,8 miliardi di dollari di debito nel trimestre. 

Il portafoglio ordini totale dell’azienda a fine trimestre era di 364 miliardi di dollari.

Risultati per segmento di business

Velivoli commerciali

I ricavi del primo trimestre di Boeing Commercial Airplanes sono stati di 4,3 miliardi di dollari, determinati da minori consegne di 787, parzialmente compensate da maggiori consegne di 737. Il margine operativo del primo trimestre è stato del 20,1%, principalmente grazie alle maggiori consegne di 737 e ai minori costi del periodo.

L'industria sta continuando a fare progressi sul ritorno in servizio in sicurezza del 737 MAX in tutto il mondo, lavorando a stretto contatto con Faa (Federal Aviation Administration) ed i clienti per affrontare i problemi elettrici identificati in determinate posizioni nella cabina di pilotaggio di alcuni 737 MAX. Dall’approvazione della Faa al rientro in servizio del 737 MAX nel novembre 2020, Boeing ha consegnato più di 85 B-737 MAX e 21 compagnie hanno rimesso in servizio le loro flotte, operando in sicurezza oltre 26.000 voli, per un totale di oltre 58.500 ore di volo (dato aggiornato al 26/04/2021). Il programma 737 sta attualmente producendo ad un ritmo basso e si prevede di aumentare gradualmente la produzione fino a 31 aerei al mese all’inizio del 2022 con ulteriori graduali aumenti per soddisfare la domanda del mercato. L’azienda continuerà a valutare il piano di produzione monitorando il mercato e dialogando con i clienti.

La società ha anche ripreso le consegne del 787 alla fine di marzo, a seguito di revisioni approfondite per garantire che ogni aereo soddisfi gli standard più elevati dell’azienda. Durante il trimestre, il programma 787 ha consolidato l’assemblaggio finale su Boeing South Carolina ed è passato al ritmo di produzione precedentemente annunciato di cinque unità al mese.

Commercial Airplanes continua a lavorare a stretto contatto con le autorità di regolamentazione globali su tutti gli aspetti dello sviluppo del 777X, incluso il suo rigoroso programma di test, e la società prevede ancora di consegnare il primo 777X alla fine del 2023. Come annunciato in precedenza, il tasso di produzione combinato 777/777X sta passando a due velivoli al mese.

Commercial Airplanes si è assicurata commesse per 100 velivoli 737 da Southwest Airlines, 25 B-737 da United Airlines, 23 B-737 da Alaska Airlines e quattro velivoli cargo B-747 da Atlas Air. Commercial Airplanes ha consegnato 77 aeromobili durante il trimestre ed il portafoglio ordini include oltre 4000 velivoli per un valore di 283 miliardi di dollari.

Defense, Space & Security

I ricavi del primo trimestre di Boeing Defense, Space & Security sono aumentati a $ 7,2 miliardi ed il margine operativo del primo trimestre è aumentato al 5,6%, riflettendo principalmente i maggiori ricavi del programma Tanker KC-46A dovuti agli ordini per 27 aeromobili e l’assenza di oneri relativi al programma, parzialmente compensati da un onere ante imposte di 318 milioni di dollari sul programma VC-25B, in gran parte dovuto agli impatti del Covid-19 ed ai problemi di prestazione presso un fornitore-chiave.

Durante il trimestre, Defence, Space & Security si è aggiudicata i lotti 6 e 7 per 27 KC-46A Tanker per la Us Air Force, un contratto per 11 P-8A Poseidon per la Us Navy e la Royal Australian Air Force, e contratti per sei Bell Boeing V-22 Osprey per la Us Navy e la Us Air Force. Boeing Defense, Space & Security ha completato il primo volo e la consegna dell’F-15EX per l’aviazione degli Stati Uniti, condotto con successo il test del sistema di lancio spaziale Green Run e ha iniziato la produzione del T-7A Red Hawk Advanced Trainer. Altri punti salienti del trimestre includono il primo volo dell'aereo Loyal Wingman senza equipaggio per Royal Australian Air Force ed il primo volo del KC-46 Tanker giapponese.

Il portfolio ordini è stato di $ 61 miliardi, di cui il 31% rappresenta ordini da clienti al di fuori degli Stati Uniti.

Global Services

Il fatturato del primo trimestre è sceso a 3,7 miliardi di dollari ed il margine operativo del primo trimestre è calato all’11,8%, principalmente a causa del minor volume di servizi commerciali dovuto al Covid-19.

Durante il trimestre, Global Services si è aggiudicata un contratto per attrezzature di supporto a terra e logistica per Royal Moroccan Air Force, nonché un accordo per la riparazione di attrezzature avioniche F/A-18 e AV-8B per la marina degli Stati Uniti. Global Services ha anche consegnato il 50esimo B-737/800 Boeing Converted Freighter e ha inserito l’EA-18G Growler per il programma di modifica della Us Navy.

red - 1236393

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar