It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Singapore Airlines vende 11 aerei per rafforzare liquidità

Perfezionata anche operazione lease-back

Un gran bel modo di volare: il vettore aereo Singapore Airlines si vanta di poter garantire un’ottima esperienza in cielo con il suo slogan ufficiale, ma oltre a questo bisogna pensare anche alla sopravvivenza economica (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Ecco perché la compagnia asiatica si è impegnata a raccogliere 1,5 miliardi di dollari americani vendendo una parte dei propri velivoli. Inoltre, diversi aerei sono stati oggetto del cosiddetto “lease-back”, vale a dire il finanziamento che consiste in un contratto di vendita di un bene stipulato tra il soggetto che lo possiede e l'istituzione finanziaria che contestualmente lo assegna in locazione finanziaria. Come ha sottolineato nelle ultime ore l’amministratore delegato Goh Choon Pong, la liquidità in questione verrà sfruttata per potenziare l’aviolinea ed affrontare con maggiore fiducia lo scenario imposto dalla pandemia da coronavirus. Si punta ad una risposta pronta nel caso di qualsiasi condizione di mercato, naturalmente in evoluzione per via dell’emergenza sanitaria. Un altro traguardo da conseguire consisterà nel cogliere ogni possibile opportunità di crescita per uscire dalla crisi. La vendita ed il lease-back hanno riguardato sette A-350/900 e quattro B-787/10. Il Covid-19 ha letteralmente stravolto Singapore Airlines: a marzo c’è stato un crollo del traffico pari a 90 punti percentuali, senza dimenticare la capacità dei passeggeri che si è contratta poco al di sopra del 56%. Il 2021 dovrebbe ora essere affrontato con una maggiore serenità grazie alla liquidità raccolta. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1236806

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar