It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Walsh (Iata): "Vettori aerei diventeranno molto più piccoli"

Presidente crede nella competitività del settore

Willie Walsh, numero uno di Iata (International Air Transport Association), ha rilasciato nel corso della giornata odierna, lunedì 24 maggio 2021, una intervista televisiva in cui ha parlato, come era inevitabile d’altronde, del trasporto aereo del futuro (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Il manager è stato molto chiaro nel suo discorso, l’ente si attende una uscita dei vettori aerei dalla crisi innescata dalla pandemia da coronavirus con conseguenze che si possono facilmente intuire. In particolare, Walsh ha parlato di compagnie che diventeranno più piccole o che cercheranno comunque di espandersi mediante delle acquisizioni ad hoc. Sul recupero delle capacità precedenti l’emergenza sanitaria, però, non sembra esserci alcun dubbio. Il presidente si attende inoltre un comparto molto più cauto di quanto non avvenuto in passato, soprattutto per quel che concerne la gestione dei fondi. A suo dire, spendere risorse di cassa sarebbe troppo rischioso in questo periodo storico, per vedere i bilanci riparati invece ci vorrà tanta pazienza. Le ultime previsioni di Iata hanno fatto riferimento al 2024 come l’anno più probabile in cui la domanda globale di viaggi tornerà ai livelli del 2019, quando non si sapeva ancora che ci sarebbe stata una pandemia mondiale. Infine, Walsh ha aggiunto altri dettagli interessanti sul futuro del settore: “Non credo affatto che la crisi attuale abbia minato i modelli di business dei vettori aerei, neanche quelli regionali o low-cost. La natura competitiva di questo settore non si è modificata”. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1236916

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar