It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

I dirigibili potrebbero tornare utili all'aviazione civile

Nel 2025 entrerà nel vivo il progetto Airlander

Parlare di dirigibili nel 2021 potrebbe sembrare anacronistico, eppure questo mezzo di trasporto è destinato a vivere una seconda giovinezza. A partire dal 2025, infatti, l’aeromobile ribattezzato Airlander riuscirà ad ospitare a bordo molti passeggeri, toccando punte di velocità pari ai 90 chilometri orari. Volendo essere ancora più precisi, si sta parlando di un prototipo di dirigibile per il suo futuro rilancio. Le tempistiche non sono affatto paragonabili a quelle di un normale aereo, eppure l’aspetto ambientale giocherà un ruolo determinante da questo punto di vista. Tanto per fare un esempio, la distanza che separa Londra da Barcellona (circa 1500 chilometri nello specifico) verrebbe coperta in 15 ore, anche se l’inquinamento provocato sarebbe un decimo di quello dei velivoli. Non va dimenticato, comunque, che i dirigibili non sono spariti del tutto. L’utilizzo in ambito civile è raro, ma esiste, soprattutto quando c’è bisogno di un buon supporto pubblicitario e perfino in ambito bellico. La fabbricazione di Airlander è stata curata da una società che ha sede in Inghilterra, Hybrid Air Vehicles, che si occupa per l’appunto di modelli militari. L’anno che sembra più realistico per un debutto come quello descritto in precedenza è il 2025, mentre la flotta dovrebbe essere composta da 265 mezzi, ognuno dei quali in grado di ospitare a bordo 100 persone. Per quel che riguarda l’altitudine massima, infine, si parla per il momento di duemila metri, la soluzione ideale per spostamenti relativamente brevi. L'attesa è ancora lunga, però un lustro passa abbastanza in fretta e si capirà presto come si concretizzerà questa iniziativa industriale.

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237012

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar