It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Atti osceni durante volo, condannato ex-pilota Southwest Airlines

I fatti sono accaduti lo scorso anno

Michael Haak, ex-pilota 60enne del vettore aereo Southwest Airlines, è stato condannato dopo essersi dichiarato colpevole di un atto osceno durante un volo (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). I giudici gli hanno inflitto una pena pari a dodici mesi di libertà vigilata: l’episodio si riferisce alla scorsa estate, quando Haak era al comando di un velivolo partito da Filadelfia e diretto ad Orlando. Secondo la ricostruzione effettuata dalla stessa compagnia americana, l’uomo raggiunse l’altitudine di crociera, si alzò dal proprio sedile e si sbottonò i pantaloni per visualizzare alcuni contenuti pornografici da un pc portatile. A decidere la sua sorte è stato il tribunale del Maryland, visto che i fatti sono accaduti mentre il velivolo si trovava nei cieli di questo Stato. Il magistrato gli ha anche intimato di pagare una sanzione pecuniaria pari a 5 mila dollari. Haak non sarà comunque costretto ad iscriversi sul registro dei molestatori sessuali, dato che il suo reato viene considerato minore. L’uomo si è scusato pubblicamente, sottolineando però come potesse trovare spazio nella sentenza anche il suo lungo corso come pilota (“un veterano dell’aeronautica americana”) e la condotta esemplare come padre di famiglia. L’atto osceno è venuto a conoscenza dei vertici di Southwest Airlines dopo che l’ormai ex-pilota si era ritirato volontariamente dal servizio, una situazione che ha reso necessaria un’indagine più approfondita sul caso. Come è facile immaginare, la notizia ha destato un certo clamore in tutti gli Stati Uniti.

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237099

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar