It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Francia vuole restituire a Libia ex-aereo privato di Gheddafi

Era considerato una sorta di Air Force One

Il miglioramento dei rapporti tra Francia e Libia passa anche e soprattutto ad un velivolo. Parigi sta letteralmente corteggiando Tripoli ed il nuovo esecutivo guidato da Abdul Hamid Ddeibah (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Per il quieto vivere, bisogna restituire un aereo, ma non un mezzo qualsiasi, visto che si tratta del jet che era di proprietà di Mu’ammar Gheddafi, l’ex-rais libico morto nel 2011. Si sta parlando dunque di un aeromobile che ha fatto la storia di questo Paese, per lo meno quella più recente. Gheddafi lo utilizzò, ad esempio, quando atterrò all’aeroporto di Ciampino nel 2009 per la visita alla nostra Nazione. Veniva considerato persino alla stregua di un “Air Force One”, oltre che una “fortezza dei cieli”. Questo A-340 si trova attualmente a Perpignan, in Francia, ed il presidente transalpino Emmanuel Macron avrebbe intenzione di restituirlo quanto prima alla Libia. Tra l’altro, questo velivolo ha un nome particolare, 5A-One, come fu deciso dal primo proprietario in assoluto, il sultano del Brunei. Fu usato anche da una famiglia molto potente in Arabia Saudita, i Saud, prima di finire nel Paese africano nel 2006. Gheddafi pagò 120 milioni di dollari per assicurarselo: tra le sue caratteristiche principali si possono citare anche una camera da letto molto confortevole ed un salotto. Il rais amava questo modello Airbus perché si sentiva al sicuro ed al riparo da qualsiasi minaccia alla sua vita, ora potrebbe diventare il simbolo di una distensione bilaterale che si sta inseguendo da diverso tempo. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237120

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar