It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Giornata MMI (2). Da Palazzo Marina ai mari di tutto il mondo

Le celebrazioni alla presenza del ministro Guerini e delle alte autorità militari

Oggi 10 giugno 2021 è stata celebrata la “Giornata della Marina” con un piccolo schieramento di marinai ed il capo di Stato Maggiore della Forza armata, ammiraglio di Squadra Giuseppe Cavo Dragone, che hanno mostrato l’orgoglio della quotidiana scelta di una vita al servizio della Patria di fronte al ministro della Difesa Lorenzo Guerini e del capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli.

“Il 160esimo anniversario dalla sua nascita come strumento navale dell’Italia unita, è una ricorrenza lontana nel tempo eppure vicina, ideale continuità di tradizioni, competenze e valori che ben sintetizza la sua essenza” così il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, all’inizio del suo discorso nel quale ha enfatizzato come la Marina sia “Avviata verso un futuro che nell’ambito del cosiddetto Secolo blu la vede consolidare il suo ruolo di primo piano per la Difesa, la politica estera e lo sviluppo marittimo ed economico del Paese”.

La storia della MMI è un prezioso patrimonio di valori e tradizioni testimoniati dalle medaglie d’oro e d’argento al valor militare consegnate oggi dal ministro a coloro che nelle missioni di pace, in supporto alle popolazioni in guerra o in aiuto ai naufraghi nel Mediterraneo, grazie al loro coraggio hanno onorato la divisa che indossano salvando vite in pericolo. 

“Sono particolarmente orgoglioso che, in occasione di questa solenne cerimonia, sia consegnata la Bandiera di Guerra al Comando sommergibili della Marina militare, la Medaglia d’oro al Valor di Marina alla Bandiera di Guerra del Comando delle Forze aeree, e alcune onorificenze al personale della Marina militare di oggi che, in felice continuità con le medaglie conferite agli equipaggi del comandante Rizzo, evidenziano le immutate qualità e virtù, umane e professionali, del personale della Marina” ha dichiarato il ministro.

Citando le operazioni nelle quali la Marina militare è impegnata sia in campo nazionale che internazionale, il capo di Stato Maggiore della MMI, ammiraglio Cavo Dragone, ha evidenziato come sia “indissolubile il legame tra la nostra sicurezza, il nostro benessere e il mare. Questo è il concetto di marittimità che purtroppo a volte nel nostro Paese viene dato per scontato, quello che gli anglosassoni chiamano sea-blindness, ovvero cecità marittima”.

“Ma emblematico –ha enfatizzato il capo della Marina– è il fatto che proprio ieri, alla vigilia della Giornata della Marina, sia stato approvato il disegno di legge sulla Zona economica esclusiva (Zee) dell’Italia. Sarà l’area dove fare in modo che, con la vigilanza marittima, le regole e il diritto internazionale marittimo siano rispettati. Mestiere questo che la Marina fa da anni, ha sistemi già pronti, perfettamente performanti e procedure già varate da tempo per un ruolo di rilevanza in questa nuova dimensione”.

“Un ringraziamento sincero e riconoscente per l’impegno, il senso del dovere e lo spirito di sacrificio che contraddistingue il vostro operato ogni giorno esattamente lì dove l’Italia vi chiede di essere” ha dichiarato il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli.

Proprio nelle attività di contrasto al Covid-19 la Forza armata ha dato il suo contributo fornendo uomini e mezzi a supporto del sistema nazionale di Protezione Civile. Degli oltre 100.000 militari resi disponibili dalla Difesa dall’inizio dell’emergenza sanitaria Covid-19, ben 20.000 sono uomini e donne della Marina militare. Il nostro personale specialistico è stato inviato in supporto al Servizio sanitario nazionale, con un coinvolgimento che ha toccato punte di oltre 130 unità, tra medici, infermieri e tecnici sanitari, impiegate in diverse aree del Paese.

Daniela Donno, capogruppo del M5S nella commissione Difesa di Palazzo Madama, comunica in una nota che: "La Giornata della Marina militare italiana che si festeggia oggi è l'occasione per sottolineare l'importanza cruciale che questa istituzione ricopre, oggi più che mai, per la nostra sicurezza e per la difesa del nostro interesse nazionale. In un'epoca di crescente tensione nel Mediterraneo -pensiamo solo alle crescenti rivendicazioni marittime da parte degli Stati costieri che generano tensioni in materia di pesca e approvvigionamento energetico o al traffico di esseri umani e di armi- e nei mari più lontani dove la pirateria mette in pericolo gli interessi commerciali ed energetici nazionali- dal Golfo di Guinea, al Golfo di Aden ed all'Oceano indiano, il ruolo della nostra Marina militare risulta evidentemente fondamentale. Il mio ringraziamento alle donne e agli uomini che in essa operano con la massima professionalità e dedizione".

Sull'argomento vedi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS

red - 1237290

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar