It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Cina, detriti razzo vettore Long March-7 Y3 rientrano in atmosfera

In parte sono bruciati, il resto è finito in mare

Nel corso della giornata odierna, mercoledì 16 giugno 2021, i detriti dell’ultimo stadio del razzo vettore cinese Long March-7 Y3 sono rientrati in atmosfera (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Esattamente un mese fa c’era stato il trasporto di questo stesso dispositivo insieme al veicolo ribattezzato Tianzhou-2 presso la base di lancio del Wenchang Spacecraft Launch Site, più precisamene nella provincia cinese dell’Hainan. I detriti in questione hanno effettuato questo rientro poco prima delle 17:00 di oggi (orario di Pechino), come reso noto da Cmsa (China Manned Space Agency). Gran parte dei rottami sono andati in fumo, bruciando nell’esatto momento del rientro. Il resto, invece, è precipitato in una zona marittima, per la precisione a 16,5 gradi di latitudine Sud e 129,4 gradi di longitudine Ovest (nel Sud Pacifico, non lontano dalla Polinesia francese per la precisione). Il razzo vettore Long March-7 Y3 era stato lanciato con successo lo scorso 29 maggio. Tianzhou-2 è la seconda delle 11 missioni necessarie per completare la prima stazione spaziale auto-sviluppata della Cina intorno al 2022. La stazione spaziale a tre moduli rivaleggia con l'unica altra in servizio, la Stazione spaziale internazionale (Iss), che è supportata da Paesi tra cui Stati Uniti, Russia e Giappone. L'anno prossimo, la Nazione asiatica lancerà gli altri due moduli principali, ribattezzati Wentian e Mengtian, utilizzando il Long March 5B, il suo veicolo di trasporto spaziale più grande e potente di sempre. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237380

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar