It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Roscosmos vuole aumentare ad un anno missioni spaziali

Astronauti rimarrebbero sei mesi in più su Iss

Una durata maggiore: è questo l’obiettivo a cui punta l’agenzia spaziale russa Roscosmos per qualche riguarda le missioni degli astronauti che fanno riferimento alla Stazione spaziale internazionale (Iss). Come riferito dal numero uno dell’agenzia stessa, Dmitry Rogozin, ci sarà un aumento temporale, per la precisione passando da spedizioni semestrali a quelle annuali. Per quale motivo è così necessario aggiungere questi sei mesi? Nel corso della giornata odierna, mercoledì 16 giugno 2021, Rogozin ha rilasciato un’intervista ai media locali (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Le missioni dovranno contribuire ad un numero maggiore di successi in ambito scientifico e l’anno di tempo viene ritenuto più congruo per arrivare ad un risultato del genere. Il pioniere sarà Pyotr Dubrov, il quale potrà avvalersi della strategica collaborazione con Nasa primo del ritorno sulla Terra a bordo della Soyuz MS-19. Stati Uniti e Russia sono abituati a guardarsi con sospetto, anche se qualche perplessità in meno sembra esserci per quel che riguarda l’ambito aerospaziale. Pochi giorni fa lo stesso Rogozin aveva sottolineato come l’agenzia russa sia aperta a qualsiasi collaborazione con Nasa, nel caso in cui però gli americani fossero realmente interessati a questo progetto. Le idee non mancherebbero, in particolare se si guarda ai benefici per l’industria di cui si sta parlando. Ci saranno diverse trattative telefoniche, a partire da quella con Bill Nelson, numero uno della Nasa. C’è ancora qualche perplessità in merito alle sanzioni nei confronti di Mosca che non renderebbero molto agevole una partnership del genere, anche se l’ottimismo non manca. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237385

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar