It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Vettori aerei. Lufthansa restituirà aiuti statali entro settembre

La promessa dell'ad Carsten Spohr

I vettori aerei di tutto il mondo non sono dotati di polmoni, ma tutti confidano in questo periodo in una boccata d’ossigeno (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Ne è un chiaro esempio Lufthansa. Carsten Spohr, amministratore delegato della compagnia tedesca, ha fatto sapere come entro il prossimo mese di settembre ci sarà la restituzione di 9 miliardi di Euro, vale a dire i fantomatici aiuti statali che provocano sempre qualche polemica nel settore. Il ragionamento è presto detto: l’aviolinea teutonica è in condizioni economiche più accettabili rispetto a qualche tempo fa e, visto che ha ricevuto per prima il sostegno finanziario a cui si sta facendo riferimento, vuole anche essere in prima fila nel restituirlo per intero. 

Negli ultimi giorni, comunque, è emersa una parola d’ordine da tenere bene in mente. Lufthansa vuole rilanciarsi a tutti i costi, in particolare per saldare il suo debito che non è certo di proporzioni indifferenti. Visto che le previsioni parlano di una ripresa effettiva del trasporto aereo nel corso del 2023, è necessario ridimensionare le spese attuali. Giusto un anno fa gli azionisti della compagnia tedesca votarono appunto in favore di un pacchetto di aiuti che garantì il salvataggio pubblico. Si trattò dei già menzionati 9 miliardi di Euro, anche se l’indebitamento netto di quest’anno dovrebbe essere circa il doppio di questa somma. Al mercato, poi, potranno essere richiesti fino a 5,5 miliardi di Euro di nuovo capitale in un’offerta di titoli azionari da programmare. Le spese complessive dovrebbero dunque essere interessate da una sforbiciata pari a 3,5 miliardi di Euro.

Sr - 1237452

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar