It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Cina inizia a costruire stazione per monitoraggio meteo-spaziale

Sarà parte del Ground-based Space Environment Monitoring Network

L’aerospazio è uno dei pensieri fissi della Cina, come ben testimoniato dall’inizio della costruzione, in queste ultime ore, di una stazione di monitoraggio per lo studio e l’approfondimento della meteorologia spaziale (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). In base a quanto si è appreso tramite il National Space Science Center della Nazione asiatica, infatti, la piattaforma dovrà essere modellata con la massima attenzione, più precisamente nella regione autonoma della Mongolia interna. Si è infatti scelta la località Siziwang Banner per i lavori a cui si sta facendo riferimento, il tutto da completare entro e non oltre il 2023. Un altro dettaglio interessante che il centro, affiliato all’accademia cinese delle scienze, è quello delle dimensioni, visto che la stazione verrà distribuita su poco meno di 27 ettari. Quali saranno i suoi compiti nello specifico? Sfrutterà una serie di radar ad altissima frequenza e su larga scala, l’attrezzatura principale per il rilevamento dei dati meteo, integrando al tempo stesso altri strumenti. L’elenco comprende infatti il radio-radar, l’ottica attiva e quella passiva, oltre ai raggi cosmici. Il monitoraggio spaziale avverrà in tempo reale, in primis per quel che concerne la ionosfera e le perturbazioni del campo geomagnetico nella parte settentrionale della Cina. La struttura, inoltre, andrà a far parte del Ground-based Space Environment Monitoring Network, fondamentale per comprendere meglio gli eventi meteorologici nello spazio, oltre che un supporto scientifico imprescindibile di questi tempi. Eruzioni solari e tempeste magnetiche sono soltanto altri due esempi da approfondire con cura. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237563

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar