It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Viterbo, presunti colpi di arma fuoco contro elicottero

A bordo era presente un sindaco della zona

Un vero e proprio giallo, degno del miglior romanziere specializzato in questo settore letterario. Nel viterbese è ancora mistero per i presunti colpi di arma da fuoco, nello specifico quelli di un fucile, che sarebbero stati esplosi verso un elicottero nei giorni scorsi. Il mezzo si trovava in volo tra le località Marta e Capodimonte ed un dettaglio significativo è quello di una delle persone presenti a bordo. Si tratta di Antonio De Rossi, sindaco di Capodimonte, che stava viaggiando a bordo dell'aeromobile e che vuole per il momento mantenere il massimo riserbo sulla vicenda. 

Che cosa è successo di preciso? La ricostruzione della dinamica non è ancora chiara, sta di fatto che la polizia scientifica è stata fatta intervenire per comprendere meglio cosa abbia provocato le lesioni ritrovate sull’elicottero. In base a quanto riferito alle forze dell’ordine, il pilota avrebbe udito dei rumori molto forti durante il volo, con il controllo dello stato del mezzo subito dopo l’atterraggio. L’uomo si è accorto subito di alcune scheggiature che hanno fatto pensare ai colpi di arma da fuoco. L’episodio ha spinto il pilota stesso a presentare una denuncia a piede libero con l’ipotesi di lesioni causate da un proiettile. Da giorni gli investigatori della Squadra mobile stanno provando a far luce sul caso: le forti esplosioni sarebbero state udite nello spazio aereo al di sopra del lago di Bolsena e non si esclude alcuna pista. 

Sullo stesso argomento leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS

Sr - 1237589

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar