It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Australia e Singapore prolungano "bolla" collegamenti aerei

Almeno fino alla fine del 2021

Australia e Singapore hanno deciso di prolungare ulteriormente la cosiddetta “bolla” che riguarda i viaggi tra le due Nazioni ai tempi del coronavirus (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). L’estensione di questo accordo è stata ufficializzata nelle ultime ore dal ministro australiano del turismo, Dan Tehan: entrando maggiormente nel dettaglio della scelta, la bolla sarà effettiva per qualsiasi tipo di spostamento, aereo in primis, fino alla fine del 2021. L’obiettivo è quello di permettere ai residenti di entrambe le Nazioni di spostarsi liberamente senza il bisogno della quarantena e di altre restrizioni per motivi sanitari. In pratica, i cittadini australiani avranno la possibilità di raggiungere Singapore e di evitare l’isolamento prima di tornare a casa nel caso in cui le rotte di transito siano approvate e nel pieno rispetto dei protocolli di salute pubblica in vigore. La prima bozza del provvedimento speciale risale al marzo del 2020, poi ci sono stati altri prolungamenti a causa di alcuni problemi riscontrati nelle vaccinazioni australiane. Intanto, più di un terzo degli adulti di Singapore è stato completamente vaccinato contro il Covid-19 rispetto a solo il 10% degli australiani. Non è un caso che Canberra sia ancora pessimista in merito alle riaperture. 

Simon Birmingham, ministro delle finanze, ha sottolineato come i confini internazionali rimarranno chiusi fino a tutto il 2022. C’è già chi parla di isolamento dal mondo, tenendo conto del fatto che l’Australia ha bloccato questi confini già nel marzo del 2020, in concomitanza con il lockdown, senza fare mai un passo indietro. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237867

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar