It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Ue boccia ricorso Ryanair contro aiuti Austrian Airlines

Vettore aereo sta affinando piano ristrutturazione

Gli aiuti statali nei confronti dei vettori aerei sono uno dei pensieri fissi della low-cost Ryanair, protagonista di diversi ricorsi in sede di giustizia comunitaria nel tentativo di bloccare i prestiti in questione (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). L’ultima discussione giuridica è stata quella relativa ad Austrian Airlines. Per quest’ultima aviolinea il 2021 è stato finora un anno all’insegna della ristrutturazione. L’attuale flotta è composta da circa 80 velivoli che diventeranno presto 58, un totale che dovrà resistere fino al biennio 2024-2025. Per quel che riguarda il personale, poi, saranno necessari 650 licenziamenti entro il 2023. In seguito al covid-19, poi, Vienna ha autorizzato un pacchetto per rinforzare la liquidità del vettore, 600 milioni di Euro per la precisione: 300 milioni saranno garantiti da prestiti bancari da rimborsare entro il 2026, mentre per il resto ci sarà il contributo dello stesso governo e di Lufthansa.

Secondo la giustizia europea, il ricorso di Ryanair deve essere bocciato, visto che gli aiuti appena dettagliati hanno ricevuto il via libera da parte delle autorità di regolamentazione della concorrenza dell’Ue. Il tribunale di Lussemburgo ha sottolineato come il finanziamento in favore di Austrian Airlines sia compatibile con le regole del mercato interno, anche perché motivato con la necessità di risarcire la compagnia per i danni subiti in seguito alla pandemia da coronavirus. Di recente, è stato accertato come l’aviolinea austriaca presenti un valore economico pari a 2,7 miliardi di Euro, generando al tempo stesso 17.500 posti di lavoro e producendo contributi per un miliardo di Euro. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1237929

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar