It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Vettori aerei. Ethiopian Airlines nega trasporto armi e soldati

Dopo diffusione immagini di militari diretti verso il Tigray

Una precisazione più che dovuta e, per molti aspetti, incredibile: il vettore aereo Ethiopian Airlines ha negato con forza il trasporto di armi e soldati negli ultimi giorni nella regione del Tigray, zona del Paese africano in cui è in corso una crisi umanitaria (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Tutto è nato in seguito alla pubblicazione di notizie sui social media in cui la compagnia viene accusata di essere coinvolta nell’armamento dei militari. Le ricostruzioni apparse sul web sono state confutate con forza dall’aviolinea etiope, la quale si è affidata a Twitter per spiegare cosa è accaduto. 

In particolare, ci sono delle foto che mostrerebbero i soldati che salgono a bordo dei velivoli Ethiopian, ma per il vettore si tratta di foto ritoccate, in pratica sarebbero stati usati programmi come Photoshop per modificare gli scatti e che non hanno nulla a che vedere con le attività commerciali vere e proprie. La regione dell’Etiopia è teatro di un forte scontro tra il Fronte di liberazione del Tigray (Tpl) ed il governo centrale di Addis Abeba. Il conflitto, scoppiato ormai otto mesi fa, nonostante il recente cessate il fuoco non si è ancora interrotto e sarebbero oltre due milioni le persone che sono state costrette ad abbandonare le proprie abitazioni. Nel 2020 il vettore aereo ha conquistato il primato del continente africano per quel che riguarda il trasporto di merci e persone, vale a dire mezzo milione di tonnellate per quel che riguarda il cargo e 5,5 milioni di passeggeri nei voli di linea di questi dodici mesi. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1238288

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar