It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Brussels Airlines, nel primo semestre 2021 crollano i ricavi

Bilancio in rosso per il vettore aereo dopo la pandemia

Il colore rosso che domina nel logo del vettore aereo Brussels Airlines è diventato terribilmente profetico: la compagnia belga ha infatti riportato una serie di dati negativi per quel che riguarda il primo semestre del 2021 (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Come emerso nelle ultime ore, tra gennaio e giugno scorsi il margine operativo è stato pari a -143 milioni di Euro, senza dimenticare il calo di 45 punti percentuali registrato in relazione ai ricavi (il raffronto è stato fatto con lo scorso anno), per un totale di 138 milioni di Euro. La pandemia da coronavirus ha inciso fortemente sulle attività dell’aviolinea. Sono stati trasportati molti meno passeggeri (il 57% in meno per la precisione), mentre il fattore di carico è sceso di quasi 12 punti percentuali, poco al di sotto del 61%. Come se non bastasse, il primo semestre dell’anno in corso è stato caratterizzato da un utile operativo pari a 147 milioni di Euro, in declino del 48% su base annua, per non parlare dei costi operativi che sono scesi del 37%, a quota 290 milioni di Euro. Le spese sono state ridotte in maniera significativa, nonostante il peso non indifferente di quelli fissi. Oltre all’emergenza sanitaria, gli ultimi mesi di Brussels Airlines sono stati complicati per un altro motivo. Sul finire del 2020, infatti, è scattata un’indagine per fare luce sulle presunte molestie ed intimidazioni: si è trattato di una serie di denunce presentate dal personale e che sono state approfondite nel dettaglio. In aggiunta, altri lavoratori sono stati invitati a farsi avanti nel caso fossero stati oggetto di comportamenti inappropriati sul posto di lavoro. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1238389

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar