It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Aeroporto Fiumicino, la protesta dei dipendenti LP industrial

Si occupano delle pulizie nello scalo e non percepiscono cig

LP Industrial, società che gestisce le pulizie a bordo dell’aeroporto “Leonardo Da Vinci” di Fiumicino, sta vivendo una situazione molto particolare e delicata. I dipendenti, infatti, non percepiscono lo stipendio dallo scorso mese di dicembre; come se non bastasse, non possono nemmeno contare sulla cassa integrazione (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Le sigle sindacali hanno acceso i riflettori su questa vicenda nelle ultime ore. In particolare, Stefania Fabbri, segretaria di Fit Cisl Laziuo, ha sottolineato come la pandemia da coronavirus abbia “scoperchiato un vaso di Pandora chiamato macelleria sociale nei servizi aeroportuali”. Il grido d’allarme è giunto anche da Filt Cgil, tanto è vero che questi due sindacati hanno protestato la scorsa settimana insieme a 200 dipendenti delle società dei servizi aeroportuali, non solo LP Industrial. I lavoratori di quest’ultima ditta di pulizie non ricevono le buste paga in maniera regolare, senza dimenticare la mancata percezione della tredicesima, della quattordicesima e del trattamento di fine rapporto. Per quel che riguarda la già citata cassa integrazione, poi, non è erogata a causa della domanda respinta lo scorso mese di luglio dall’Inps. Vale la pena ricordare come presso lo scalo romano le aziende che si occupano di questo stesso settore siano almeno 13, oltre alle situazioni non proprio migliori di quelle che sono attive nell’handling (ad esempio Aviapartner, Aviation Service ed altre ancora) e quelle che gestiscono il catering. L’emergenza sanitaria ha messo in ginocchio l’intero comparto del trasporto aereo e questi servizi ne hanno risentito in maniera più pesante di altri. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1238417

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar