It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Giunti in Bielorussia aerei Su-30SM russi

Serviranno alla creazione di un centro di addestramento aereo congiunto

Aerei caccia Sukhoi Su-30SM delle forze aerospaziali russe sono giunti in Bielorussia, dove contribuiranno alla creazione di un centro di addestramento congiunto per le forze aeree e della difesa dei due Stati. A renderlo noto oggi il servizio-stampa del ministero della difesa bielorusso attraverso il suo canale Telegram. "Gli aerei Su-30SM delle forze aerospaziali russe sono arrivati alla base aerea di Baranovichi per l'istituzione del centro di addestramento congiunto dell'aeronautica e della difesa aerea di Russia e Bielorussia", afferma la nota. E' previsto anche che i piloti dei due Paesi effettueranno ricognizioni congiunte delle frontiere aeree degli Stati dell'Unione. Il Su-30SM è un aereo da combattimento multiruolo sviluppato da JSC Sukhoi Design Bureau per l'aeronautica russa. È un derivato avanzato della famiglia di velivoli da combattimento Su-30MK. 

Il 28 agosto sempre nell'ambito del progetto, sono state rischierate nel territorio bielorusso di Grodno, unità missilistiche russe di difesa aerea. La decisione di istituire un centro di formazione congiunto è stata presa durante i colloqui avvenuti fra i ministri della difesa delle due Nazioni il 5 marzo scorso. In realtà il progetto prevede in totale tre centri di formazione: oltre a quello in Bielorussia, gli altri due saranno collocati nelle regioni russe di Nizhny Novgorod e Kaliningrad.

Inoltre fra due giorni prenderà il via l'edizione 2021 di "Zapad", la più importante esercitazione militare congiunta Russia-Bielorussia, a cadenza quadriennale. Durerà una settimana, avrà inizio il 10 settembre, e dalla Russia prevede tra l'altro la partecipazione di una trentina tra aerei caccia, elicotteri e velivoli di altro tipo (vedi notizia AVIONEWS). 

cm - 1238821

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar