It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Stop dell'authority australiana all'accordo Qantas-Japan Airlines

Le compagnie tentavano di coordinare insieme i voli aerei Australia-Giappone

L'autorità australiana per la concorrenza non ha autorizzato l'accordo commerciale con cui Qantas Airways e Japan Airlines (Jal) volevano coordinare congiuntamente i voli aerei tra Australia e Giappone. Il motivo del diniego è che l'intesa porterebbe probabilmente a una riduzione della concorrenza con la ripresa dei viaggi internazionali nel post-pandemia, a scapito dei passeggeri che viaggiano tra i due Paesi. 

“L'autorità può autorizzare un accordo tra concorrenti solo se è convinta che i benefici pubblici supererebbero il danno alla concorrenza. L'alleanza non ha superato questo test", ha affermato il presidente dell'Australian Competition and Consumer Commission (Accc), Rod Sims. L'ente regolatore ha sottolineato che la concessione dell'autorizzazione avrebbe eliminato la concorrenza tra Qantas e Jal, che da sole coprono l'85 per cento del traffico passeggeri tra i due continenti, grazie a rotte importanti come Sydney-Tokyo e Melbourne-Tokyo. Inoltre, l'eventuale via libera, come dichiarato da Virgin Australia all'authority, avrebbe reso più difficoltosa l'operatività delle altre compagnie nel collegamento tra i due Paesi.

Qantas e Japan Airlines hanno espresso il loro disappunto. Di parere contrario Sims, il quale ha concluso: "Abbiamo accettato che ci sarebbero stati dei benefici a breve termine derivanti dalla possibilità di ripristinare congiuntamente i servizi in modo più rapido quando le frontiere saranno riaperte. Il che potrebbe inizialmente stimolare il turismo. Tuttavia, i vantaggi a lungo termine della concorrenza tra le compagnie aeree consistono in voli più economici e servizi migliori per i consumatori, che sono vitali per la ripresa del turismo nei prossimi anni".

Gic - 1238903

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar