It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Cina: trasporto aereo torna a redditività nel 2022

Annunciata dall'autorità aviazione che stima ripresa dell'85% sul 2019

La Civil Aviation Administration of China (Caac) ha annunciato ieri le sue stime per il 2022. Secondo le proiezioni quest'anno il settore del trasporto aereo potrà trasformare in profitti le perdite registrate negli ultimi due anni. Ciò grazie ad una ripresa della domanda di viaggi che dovrebbe raggiungere l'85% del volume registrato del 2019. Un balzo che sarà trainato soprattutto dai voli passeggeri entro i confini nazionali. 

L'autorità per l'aviazione cinese ha affermato che nel 2022 i viaggiatori supereranno probabilmente i 570 milioni, rispetto ai circa 660 milioni registrati nel 2019. Dal punto di vista economico si intravede una ripresa, ma debole: le tre maggiori aviolinee del Dragone -Air China, China Eastern Airlines e China Southern Airlines- hanno avuto perdite congiunte pari a 5,10 miliardi di dollari nei primi tre trimestri del 2021, meno dei 6,6 miliardi del 2020.

Tuttavia c'è ottimismo a Pechino, nonostante la variante Omicron abbia spinto di recente Caac a sospendere più voli internazionali. Malgrado il traffico aereo domestico, caratterizzato da un rapido balzo della domanda di viaggi durante la pandemia, stia vacillando a causa delle forti restrizioni imposte per eradicare i nuovi focolai di covid-19. Caac ha l'obiettivo di invertire le perdite e raggiungere la redditività e lo farà puntando sul mercato interno, mentre stima che nel 2023-2025 ci sarà la ripresa dei viaggi aerei internazionali.

Gic - 1241439

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar