It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Guerra Ucraina: Nato deciderà su missili Patriot

La fornitura di razzi in supporto a forze armate di Kiev decisa da Alleanza Altantica

Sarano i singoli Paesi membri dell'Alleanza Atlantica e non la North Atlantic Treaty Organization (Nato) ad autorizzare la fornitura alle forze armate ucraine di missili Patriot, ossia razzi terra-aria prodotti dagli Stati Uniti per i sistemi di difesa contraerea prodotti dalla società americana Raytheon. Gli accordi tra aziende ed utente finale devono tuttavia in certi casi essere sottoposti necessariamente a consultazioni con gli altri alleati.

Lo ha chiarito il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in risposta alle richieste del governo della Polonia rivolte alla Germania di inviare questo tipo di armamenti a Kiev. Detto diversamente: la decisione finale sulla fornitura di armamenti da parte dei Paesi membri è una scelta delle singole Nazioni, anche se avviene entro la cornice dell'Alleanza Atlantica.

"Questa è una guerra dove la Russia è l'aggressore e l'Ucraina si difende", "non ci sarà pace se vince l'aggressore, se prevale l'autocrazia. La Nato continuerà a sostenere l'Ucraina per tutto il tempo necessario, non si tirerà indietro", oggi ha ribadito poi Stoltenberg ai giornalisti, in vista della riunione dei ministri degli esteri dei Paesi alleati che si terrà a Bucarest, Romania, 29-30 novembre. La Nato quindi aumenterà gli aiuti "non letali" a Kiev.

Gic - 1248099

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar