It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Londra, aerei militari intercettano volo Lauda: rilasciato italiano

L'uomo ed un altro passeggero erano accusati di terrorismo

Nella tarda serata di ieri, domenica 30 agosto 2020, un 48enne di nazionalità italiana ed un 34enne originario del Kuwait sono stati arrestati a Londra con l’accusa di terrorismo all’aeroporto londinese di Stansted. Il provvedimento si è reso necessario dopo che due aerei militari della Royal Air Force avevano intercettato un volo del vettore low-cost Lauda (di cui è proprietaria Ryanair) partito da Vienna e diretto appunto verso la capitale inglese. Il velivolo è stato scortato dai caccia verso le 19:00 (ora locale) poco dopo all’atterraggio, visto che l’equipaggio aveva segnalato alcuni soggetti sospetti nei bagni. 

La potenziale minaccia alla sicurezza ha messo in allerta l’aeronautica militare ed i due passeggeri sono finiti in manette in base a quanto disposto dal Terrorism Act in vigore in Gran Bretagna. L’atterraggio è comunque avvenuto senza problemi, con le persone fatte scendere dall’aeromobile in una zona appartata dello scalo britannico, mentre i passeggeri in attesa di imbarcarsi per viaggiare in direzione di Vienna sono stati trasferiti su un velivolo di riserva per ridurre al minimo l’attesa. Gli arresti sono stati confermati da un passeggero tramite Twitter: secondo la sua testimonianza, c’è stata molta preoccupazione durante il viaggio e prima dell’arrivo a Londra, il volo Lauda avrebbe sorvolato Stansted più volte. Poche ore dopo la vicenda si è ridimensionata. In seguito agli approfondimenti degli investigatori, gli oggetti sospetti non sono risultati pericolosi ed entrambi i fermati sono stati rilasciati. 

sr - 1231441

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar