It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Tui prevede futuro roseo ma con meno aerei

Il ceo del Gruppo ha escluso scenari negativi

Immaginare il futuro del trasporto aereo è praticamente impossibile, anche se c’è qualcuno che ci sta provando. Ne è un chiaro esempio Fritz Joussen, amministratore delegato dell’operatore Tui che è intervenuto in queste ultime ore nel corso di un appuntamento virtuale organizzato da un portale tedesco. La pandemia da coronavirus finirà prima o poi ed il comparto sarà senza dubbio diverso: Joussen è già convinto di poter vendere un numero maggiore di prenotazioni in hotel quando ci sarà la ripresa, nella quasi assoluta certezza che la clientela non rinuncerà alle vacanze. Le sue previsioni hanno riguardato anche i vettori aerei e non poteva essere altrimenti a causa della difficile situazione attuale. 

Il ceo del Gruppo ha sottolineato come non ci siano scenari negativi in vista, anche se Tuifly sarà costretta a ridimensionare la propria flotta (per la precisione da 39 a 17 velivoli). La normalizzazione dovrebbe arrivare con i mesi estivi del 2021, però si dovrà prestare la massima attenzione a quanto accadrà in inverno. Di Tui si sta parlando da qualche giorno anche per via di un discusso volo da Zante a Cardiff in cui sette passeggeri che non indossavano la mascherina sono risultati positivi al Covid-19, mettendo in allerta tutte le altre persone che si trovavano a bordo (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS).

Sr - 1231597

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar