It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Incidenti aerei 737 Max, familiari vittime contro Boeing

L'obiettivo è quello di ottenere un processo con giuria

Il futuro del Boeing 737 Max è ancora indecifrabile, anche se le ultime decisioni Faa (Federal Aviation Administration) potrebbero far pensare che il ritorno in servizio sia vicino (leggi anche l'articolo pubblicato da AVIONEWS). Intanto, però, le famiglie delle persone che hanno perso la vita nel disastro del volo Ethiopian Airlines del marzo 2019 stanno pretendendo giustizia. L’incidente provocò la morte di 157 persone pochi mesi dopo un evento simile occorso ad un altro B-737 Max, volo Lion Air precipitato nel Mar di Giava poco dopo il decollo da Giacarta (vedi AVIONEWS). 

I familiari stanno sollecitando i legislatori americani affinché Boeing sia considerata responsabile delle tragedie; la difesa legale del Gruppo di Chicago è pronta ad entrare nel vivo, e naturalmente le controparti puntano a bloccare la ricostruzione degli avvocati dell'industria quanto prima. Sono circa 100 le cause che Boeing deve affrontare in questo periodo, nonostante la sua presa di posizione sia stata sempre la stessa. Per Boeing, gli aerei coinvolti negli incidenti erano certificati dalla Federal Aviation Administration, dunque le responsabilità andrebbero trovate altrove. Le famiglie delle vittime puntano con decisione a un processo con giuria, in modo da accedere meglio ai registri interni ed approfondire i rapporti con Faa. Per quel che riguarda il volo Lion Air, invece, moltissime delle cause legali sono già state risolte (leggi AVIONEWS).

Sr - 1231881

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar