It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Aerei. Malaysia Airlines rischia la chiusura

Bisogna saldare quanto prima i creditori

Rischio chiusura: bastano queste due parole per avere i sudori freddi, soprattutto se si guarda al trasporto aereo. Un esempio emblematico è quello di Malaysia Airlines, compagnia di bandiera del Paese asiatico che potrebbe dover chiudere i battenti a breve. Niente flotta e niente collegamenti aerei dunque, a meno che non ci sia liquidità sufficiente per “sopravvivere” ancora un anno e mezzo; i soldi dovrebbero essere versati nelle casse del vettore malesiano da parte di Khazanah Nasional, principale azionista della stessa aviolinea (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). In poche parole è necessario saldare i creditori, ma il piano di ristrutturazione messo a punto dall’ad Izham Ismail parla chiaro. 

Il pareggio di bilancio può essere raggiunto nel corso del 2023, a patto che la domanda di viaggi in Malesia e nelle altre Nazioni di questa parte del mondo torni ai livelli del 2019 entro e non oltre il terzo trimestre del 2022 (luglio-agosto-settembre dunque). L’amministratore delegato ha sottolineato come alcuni creditori abbiano già accettato il piano, mentre altri stanno resistendo in quanto titubanti sulle prospettive del vettore. Tra l’altro, esisterebbe persino un piano B; secondo Ismail, l’alternativa è quella di trasformare Malaysia Airlines in una nuova compagnia con un nome completamente diverso, oppure si potrebbero sfruttare le rotte di altre aviolinee del Paese come Firefly e MASwings. Il futuro non è mai stato così incerto come in questo periodo, già la prossima settimana sarà decisiva per ulteriori novità. 

Sr - 1232554

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar