It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Vettori, easyJet allenta pressione vendendo e noleggiando aerei

Le perdite al 30 settembre dovrebbero essere consistenti

Vendite e lease-back: sono queste le due strategie finanziarie che hanno permesso al vettore aereo low-cost easyJet di allentare la pressione esercitata dalla crisi legata al covid-19 (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Come reso noto dai media britannici in queste ultime ore, l’aviolinea ha raccolto altri 305 milioni di sterline vendendo e noleggiando aeromobili; la mossa non è casuale: nonostante le difficoltà si cercherà comunque di far decollare ed atterrare questi aerei nel corso della stagione invernale. Il denaro accumulato si aggiunge ai 2,4 miliardi di sterline in contanti di cui easyJet dispone. Le perdite complessive alla data del 30 settembre scorso dovrebbero aggirarsi attorno agli 1,2 miliardi, ma comunque si guarda con un pizzico di fiducia al futuro tramite operazioni mirate. 

Entrando maggiormente nel dettaglio, la compagnia inglese ha venduto 9 dei suoi A-320 a corto raggio ad alcune società di leasing che hanno sede in Irlanda. La scorsa estate, invece, gli aeromobili venduti e noleggiati erano stati 23. Il fatto che ci sia un aumento delle vendite significa anche che la percentuale di velivoli impiegati rispetto alla flotta totale (337 unità) è scesa ormai ai minimi storici, per la precisione al 44%. Intanto, il titolo azionario easyJet ha risentito pesantemente in Borsa di queste incertezze; al London Stock Exchange, la quotazione ha fatto registrare un calo pari a 3 punti percentuali. 

Sull’argomento vedi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS.

Sr - 1232924

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar