It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

2 novembre 2000: il primo equipaggio sulla Stazione spaziale internazionale

Gli astronauti della spedizione furono tre

Gli anniversari “tondi” fanno sempre un certo effetto e quello che riguarda oggi la Stazione spaziale internazionale non è da meno. Il 2 novembre del 2000, esattamente vent’anni fa, a bordo della Iss arrivò il primo equipaggio in assoluto, la spedizione che segnò l’inizio di una nuova era di cooperazione internazionale nello spazio che dura ancora oggi (leggi anche l'articolo pubblicato da AVIONEWS). La stazione è stata progettata e fabbricata per perfezionare la ricerca scientifica grazie agli sforzi congiunti di cinque diverse agenzie: Nasa (Stati Uniti), Rka (Russia), Esa (Europa), Jaxa (Giappone) e Csa-Asc (Canada). 

La scelta di unire gli intenti risaliva a due anni prima, con il lancio in orbita delle prime componenti dell’Iss nel corso del 1998. L’equipaggio che due decenni fa diventò protagonista di un evento così importante era composto da due astronauti di nazionalità russa, Yuri Gidzenko e Sergei Krikalev, oltre che da Bill Shepherd in rappresentanza della Nasa. Il razzo Soyuz che li portò fino alla stazione spaziale dal Kazakistan partì con un grande entusiasmo generale: la missione prevedeva la costruzione e l’installazione di una serie di componenti e non mancarono gli inconvenienti “buffi”. 

In effetti, come raccontato in seguito dai tre, la maggiore difficoltà fu quella dell’attivazione dello scaldavivande dell’Iss. Shepherd, Gidzenko e Krikalev sono stati i primi esseri umani ad adattarsi alla vita in orbita bassa, girando intorno alla Terra circa 15,5 volte al giorno ed esercitandosi almeno due ore al giorno per compensare l'atrofia muscolare tipica delle condizioni di bassa gravità. Il cambio con un altro equipaggio avvenne il successivo 10 marzo. Da quel momento, le spedizioni si sono succedute a ritmo continuo, con la previsione di far arrivare nello spazio 236 persone di 18 Paesi diversi fino al 2030.

Sr - 1233029

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Similar