It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Difesa, Trump licenzia numero uno Pentagono

L'annuncio su Twitter

Mark Esper non è più il numero uno del Pentagono: lo ha annunciato nelle ultime ore tramite Twitter Donald Trump, il quale ha anche fatto sapere di aver scelto Cristopher Miller per la guida del dipartimento americano della difesa. Miller è l’attuale direttore del centro nazionale antiterrorismo ed il suo incarico avrà effetto immediato (almeno fino al prossimo 20 gennaio). 

“Voglio ringraziarlo per il suo servizio”: con queste parole Trump ha dato il benservito ad Esper, la cui posizione era in bilico da giorni ormai. I media avevano intuito questo licenziamento prima del tempo e la vittoria elettorale di Joe Biden (vedi AVIONEWS) non ha fatto altro che confermare le ipotesi formulate dai giornalisti. L’ormai ex-capo del Pentagono era stato inserito dal “Washington Post” nell’elenco dei collaboratori poco leali dell’attuale presidente, a causa di una serie di episodi eloquenti. In particolare, lo scorso mese di giugno Washington aveva invocato l’esercito per gestire le proteste in favore della parità razziale, ma il Pentagono si era dimostrato contrario fin da subito. 

A settembre, invece, Trump aveva assestato un’altra stoccata; secondo l’inquilino della Casa Bianca, infatti, i vertici del dipartimento si sarebbero avventurati in guerre in ogni parte del mondo soltanto per incrementare i profitti dell’industria della difesa. In quel caso fu anche tracciata da Trump una distinzione molto netta tra i soldati (“sono innamorati di me”) e le figure di rilievo del Pentagono che non avrebbero gradito la sua presidenza, come ricostruito anche da AVIONEWS

Sr - 1233172

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar