It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Elicottero russo abbattuto per errore in Armenia, Baku si scusa

Il presidente azero ha contattato Vladimir Putin

Nel corso della giornata di ieri, lunedì 9 novembre 2020, un elicottero russo Mi-24P, marche RF-91855/02 Y, è stato abbattuto da un missile nei cieli dell’Armenia, non lontano dal confine con l’Azerbaigian. A rendere noto il fatto è stato il ministero della difesa di Mosca che ha anche fatto sapere come le due persone presenti a bordo dell’aeromobile sono decedute a causa dell’incidente, mentre una terza persona sarebbe ferita in maniera grave. 

L’elicottero raggiunto dal sistema missilistico stava scortando alcuni mezzi militari russi in territorio armeno, con le forze armate di Baku che si sono poi assunte la responsabilità per quanto successo (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Il ministero azero degli esteri ha precisato come l’abbattimento sia avvenuto per errore, inoltre il Paese sarebbe disposto a pagare di tasca propria per il danno causato. 

Il presidente dell’Azerbaigian, Ilham Aliyev, ha contattato il leader russo Vladimir Putin per esprimere il proprio cordoglio ed assicurare che verrà fatto tutto il possibile per ricostruire la dinamica della disgrazia; in base a quanto riferito dai media del posto, il razzo ha colpito l’aeromobile in una zona al di fuori dell'area di combattimento del Nagorno-Karabakh. In queste ore è stata firmata la pace nella regione, un'intesa che ha soddisfatto la Turchia e che prevede la presenza delle forze russe nell'area stessa per cinque anni.

Sr - 1233181

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar