It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

India sperimenterà missili BrahMos entro fine novembre

I test sono un chiaro messaggio rivolto alla Cina

Pechino e Nuova Delhi non sono affatto in buoni rapporti in questo preciso momento storico (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS). Ne è una chiara conferma l’ultima indiscrezione che riguarda l’India, pronta a sperimentare il missile da crociera supersonico BrahMos entro la fine di questo mese. Secondo quanto riferito dai media locali, l’India è intenzionata a testare il razzo nell’Oceano Indiano entro il 30 novembre, una sorta di dimostrazione non troppo velata che si rivolge alla Cina per far capire quale sia la propria potenza di fuoco. Il missile in questione è stato sviluppato dalla stessa India e dalla Russia (vedi AVIONEWS) ed il suo nome così particolare ha una spiegazione molto semplice; si tratta infatti della fusione tra i fiumi che attraversano le due Nazioni, il Brahmaputra e la Moscova. 

Può raggiungere velocità comprese tra 2.5 e 2.8 Mach, inoltre c’è una versione ipersonica (5.26 Mach) in fase di sviluppo. Recentemente, i BrahMos sono stati potenziati per quel che riguarda la portata, passando da 298 a 450 chilometri. Tra l’altro, gli aerei militari indiani equipaggiati con questi missili sono stati schierati vicino ai confini settentrionali subito dopo l'inizio delle tensioni con la Cina. Ad ottobre, invece, la marina del Paese asiatico ha effettuato il lancio di prova di uno di questi razzi per dimostrare la capacità di colpire obiettivi che si trovano a distanze superiori ai 400 chilometri in alto mare. 

Sull'argomento leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS

Sr - 1233304

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar