It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Fusione Asiana-Korean: esclusi licenziamenti

I due vettori aerei sono ancora in trattativa

Nuovi aggiornamenti per quel che concerne i due vettori aerei della Corea del Sud, Asiana Airlines e Korean Air (leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS), un po' meno rivali del solito da qualche tempo a questa parte. Asiana versa in cattive acque ed i media locali avevano ipotizzato il possibile interesse della storica rivale Korean per un salvataggio. Proprio quest’ultima compagnia è pronta all’acquisizione, come trapelato negli ultimi giorni, tanto è vero che ci sono i dettagli relativi ad un’offerta pubblica di acquisto. Si sta parlando di 1,62 miliardi di dollari, la cifra ritenuta più congrua per il controllo dell’azionariato dell’aviolinea con cui i rapporti sono destinati ad essere meno tesi. La novità principale delle ultime ore riguarda invece il numero uno di Korean, Woo Kee-hong.

Il presidente dell’aviolinea asiatica ha sottolineato come non ci saranno licenziamenti per via dell’acquisizione: le due compagnie coinvolte possono contare su circa 28 mila dipendenti complessivi, mentre il Gruppo che nascerebbe dalla fusione potrebbe entrare di diritto nella top-10 mondiale in quanto a flotte (poco meno di 260 aerei se si sommano i velivoli di entrambe) e risorse economiche (superiori ai 36 miliardi di dollari). L’operazione è già riuscita a superare un primo ostacolo legale, vale a dire il tentativo di un’azionista di bloccare tutto in tribunale, ma ne rimangono ancora quattro: serve infatti il via libera da parte degli enti regolatori americani, europei, cinesi e giapponesi, non proprio un dettaglio secondario. 

Sull’argomento leggi anche la notizia che è stata pubblicata da AVIONEWS

Sr - 1233748

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar