It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Prestito da 2 miliardi di sterline per British Airways

Il vettore aereo potrà aumentare la propria liquidità

Due miliardi di sterline e cinque anni di durata complessiva: sono questi i termini del prestito in favore del vettore aereo British Airways (leggi anche l’articolo che è stato pubblicato da AVIONEWS), una iniezione di liquidità che servirà ad aumentare il capitale e migliorare le prospettive del 2021. In effetti, come riportato in queste ultime ore da diversi media, si punta ad una maggiore flessibilità dal punto di vista operativo e strategico per quel che riguarda la compagnia inglese. Il finanziamento è stato garantito nello stesso periodo in cui l’aviolinea britannica è impegnata a prendere in consegna nuovi velivoli, cercando di sfruttare una potenziale ripresa della domanda di collegamenti aerei in questo nuovo anno (vedi AVIONEWS). Il prestito da due miliardi di sterline è stato assicurato da un consorzio formato da una serie di istituti di credito con una garanzia parziale da parte di Uk Export Finance. Quest’ultimo è il nome dell’agenzia del Regno Unito che si occupa appunto di prestiti all’esportazione nel Paese. Il 2020 si è concluso come peggio non poteva per Iag (International Airlines Group), Gruppo di cui fanno parte altri vettori come Aer Lingus, Iberia e Vueling; le perdite sono state pari a 5,6 miliardi di Euro e lo scorso 30 novembre la liquidità disponibile ammontava a circa 8 miliardi. 

Sull'argomento leggi anche la notizia che è stata pubblicata da AVIONEWS.

Sr - 1234078

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar