It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Oppositore Navalny arrestato all'aeroporto di Mosca

L'uomo è tornato in Russia 5 mesi dopo l'avvelenamento - VIDEO

Sono passati cinque mesi dall’avvelenamento che ha fatto temere per la vita dell’oppositore russo Alexei Navalny (leggi anche l’articolo che è stato pubblicato da AVIONEWS). Il malore fu accusato presso presso l’aeroporto internazionale di Tomsk ed ancora una volta uno scalo fa da scenario agli ultimi aggiornamenti che riguardano questo leader politico. Nelle ultime ore, infatti, Navalny è sbarcato a Mosca, per la precisione all’aeroporto di Sheremetyevo ed è stato preso in consegna dagli agenti del servizio penitenziario federale mentre si trovava al varco passaporti. Si è svolto tutto secondo programma e l’arresto era stato messo in conto, tanto è vero che l’attivista russo ha rassicurato le persone presenti e chi lo stava ascoltando in diretta streaming sul web, invitando tutti a non avere paura. 

Il volo proveniente dalla Germania non ha avuto problemi, tranne l’ultimo miglio, visto che l'aereo era destinato ad atterrare a Vnukovo. A bordo dell’aeromobile del vettore Pobeda Airlines erano presenti lo stesso Navalny, la moglie Yulia e diversi giornalisti, ora bisognerà capire come evolverà la situazione. Il post pubblicato su Instagram dalla coppia ha registrato più di due milioni di visualizzazioni nel giro di poche ore: ad attendere Navalny c’erano alcune centinaia di sostenitori che hanno contestato le forze dell’ordine. Intanto, il presidente del Consiglio dell'Unione europea, Charles Michel, ha definito "inaccettabile" l'arresto, chiedendo l'immediato rilascio.

Sullo stesso argomento leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS.

Sotto, il video dell'arresto:


Sr - 1234314

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar