It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Philippine Airlines licenzierà oltre 2 mila dipendenti

Il vettore aereo sta ridimensionando la forza-lavoro

Le strategie occupazionali dei vettori aerei in tutto il mondo sono di diverso tipo e finalizzate ad affrontare nel miglior modo possibile la crisi innescata dalla pandemia da coronavirus. Philippine Airlines è pronta a recuperare le perdite provocate dall’emergenza sanitaria mediante l’uscita volontaria di oltre duemila dipendenti (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). La mossa verrà attuata a partire dalla seconda metà di marzo e potrebbe non essere l’unica. Si tratta di circa un terzo della forza-lavoro totale della compagnia asiatica; non si può parlare di licenziamenti in senso stretto, visto che la stessa aviolinea ha parlato di uscite e riduzioni di stipendio. Come riferito dai media locali nelle ultime ore, comunque, la decisione è stata definita “difficile e dolorosa”, nonostante l’impegno a sostenere i lavoratori in questo periodo così complesso. Nei mesi scorsi Philippine Airlines aveva optato per dei permessi temporanei che hanno fatto rimanere a casa i dipendenti, oltre ad una serie di modalità di lavoro flessibili per evitare i tagli occupazionali il più a lungo possibile. I primi ridimensionamenti della forza-lavoro sono iniziati ad ottobre: gli ultimi dati sul coronavirus per quel che concerne le Filippine parlano di oltre mezzo milione di casi da quando è scoppiata la pandemia (la popolazione totale ammonta a circa 100 milioni di residenti) e poco meno di 11 mila decessi. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1234632

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar