It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Quattro società in corsa per l'area cargo dell'aeroporto di Comiso

L'avviso esplorativo era stato pubblicato mesi fa

Ozo Group, Aeroporto degli Iblei Spa, Eli Siciliana e G&S Group. Sono questi i nomi delle quattro società che hanno manifestato il loro interesse nei confronti della progettazione e gestione successiva dell’area cargo dell’aeroporto “Pio La Torre” di Comiso (Ragusa). L’avviso esplorativo è stato pubblicato qualche mese fa dal comune siciliano (leggi anche la notizia che è stata pubblicata da AVIONEWS) e le risposte sono state appunto quattro. Vale la pena approfondirle tutte. Ozo Group ha sede a Malta e raccoglie una serie di società che sono attive in ambito turistico, alberghiero, sanitario e anche nel comparto degli aeroporti. In questo caso l’investimento può essere quantificato in 25 milioni di Euro. Aeroporto degli Iblei, invece, è stata fondata proprio a Comiso due anni fa e include tra i soci Abio Med, Agriplast, Argo Software e Filgest; il progetto in questione prevede investimenti pari a 15 milioni di Euro. Eli Siciliana ha sede a Modica e si occupa della manutenzione degli aerei e dell’handling, con tanto di eliporto situato a Pozzallo. G&S Group, poi, è uno studio di ingegneria e vanta diverse sedi operative sparse in Lombardia, Lazio e Campania. Il prossimo passo d compiere consiste nel modificare la durata della concessione al Comune di Comiso che è stata fissata in 40 anni, anche se non dovrebbe essere uno step complicato, vito che esiste già la disponibilità piena da parte della Regione Sicilia. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo che è stato pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1234733

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar