It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Per Aer Lingus un prestito da 150 milioni di Euro

Il governo irlandese è intervenuto per salvare il vettore aereo

Un altro prestito, un’altra levata di scudi inevitabile: l’ennesimo vettore aereo che beneficia di un prestito governativo per fronteggiare l’attuale e complicata situazione economica e sanitaria è Aer Lingus (leggi anche la notizia che è stata pubblicata da AVIONEWS). La compagnia irlandese fa parte del Gruppo Iag (International Airlines Group) e ha ricevuto 150 milioni di Euro dal governo di Dublino, una somma garantita tramite un apposito fondo. Si sta parlando dell’Isif, l’Irish Strategic Investment Fund e vale la pena approfondire i dettagli del salvataggio. Il prestito in denaro liquido avrà una durata complessiva di tre anni ed avrà come obiettivo anche quello di rafforzare la posizione di mercato dell’aviolinea. Si è detto di una levata di scudi inevitabile e potrebbe essere quella di Ryanair. Il vettore aereo low-cost ha contestato i salvataggi di moltissime compagnie ed in questo caso si sta parlando di una con la stessa nazionalità. Gli aiuti statali non sono così semplici in Irlanda e le critiche da parte dell’amministratore delegato Michael O’Leary potrebbero essere ancora più infuocate di quelle degli scorsi mesi. L’operatività attuale di Aer Lingus è caratterizzata dal corto raggio nel continente europeo, nonostante la concorrenza non indifferente proprio di Ryanair, mentre le rotte internazionali sono soprattutto quelle verso gli Stati Uniti. Il fatto che nel Paese a stelle e strisce ci sia una nutrita rappresentanza di irlandesi ha svolto fino a questo momento un ruolo cruciale, però potrebbe non bastare più. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo che è stato pubblicato da AVIONEWS

Sr - 1234738

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar