It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Amazon Prime Air punta a raddoppiare flotta aerei

Da agosto le attività sono cresciute del 15%

Lascia o raddoppia? Alla domanda che fa immediatamente tornare in mente il celebre quiz televisivo c’è un’unica risposta, almeno secondo Amazon. Il vettore aereo del colosso dell’e-commerce, Amazon Prime Air (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS) intende a tutti i costi raddoppiare le dimensioni della propria flotta, a dimostrazione del fatto che il piano per questo 2021 e per i prossimi anni è ambizioso come non mai. I velivoli sono dunque destinati ad aumentare fino al prossimo mese di giugno: attualmente, ci si affida ad una media di 60 collegamenti aerei giornalieri, un totale che evidentemente non soddisfa del tutto Amazon. Non bisogna dimenticare che tra lo scorso mese di agosto e febbraio che ormai volge al termine (dunque sei mesi complessivi) le attività di Prime Air sono cresciute di 15 punti percentuali ed ora la flotta deve essere adeguata alle nuove esigenze. La scorsa estate furono noleggiati non a caso 12 B-767/300, mentre a gennaio i vettori Delta Air Lines e Westjet Airlines hanno messo a disposizione 11 aerei usati. Tra gli hub principali negli Stati Uniti figurano quelli del Texas, della Florida e di Porto Rico. Altri due obiettivi fondamentali che devono essere raggiunti in tempi ragionevoli sono l’ottimizzazione delle operazioni e la riduzione dei tempi delle consegne. L’aeroporto di Lipsia-Halle, invece, è stato individuato come primo hub europeo per quel che riguarda i servizi del vettore aereo cargo dell’azienda americana. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1234993

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar