It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Russia lancia primo satellite per monitorare l'Artico

Le osservazioni saranno costanti ed accurate - VIDEO

Nel corso della giornata di ieri, domenica 28 febbraio 2021, la Russia ha lanciato con successo il suo primo satellite denominato “Arktika-M”: si tratta di una tecnologia innovativa sui cui Mosca fa molto affidamento per le future missioni spaziali (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS), ma qual è il suo funzionamento specifico? Servirà a perfezionare il monitoraggio del clima e dell’ambiente dell’Artico, come d’altronde si intuisce molto facilmente dal nome del satellite stesso. In base a quanto riferito nelle ultime ore dai media locali, l’operazione è stata curata dall’agenzia spaziale russa Roscosmos che ha aggiunto altri dettagli interessanti in merito. Il lancio ha avuto luogo presso il cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, poco prima delle 10:00 di ieri (orario di Mosca), sfruttando il razzo vettore Soyuz-1/1B. Un sistema satellitare di questo tipo per le osservazioni dall’alto del Polo Nord ha un’importanza strategica, visto che bisogna raccogliere il maggior numero di informazioni per la risoluzione dei principali problemi legati ad idrologia e meteorologia. Il clima artico è di rilevanza fondamentale per comprendere le previsioni in generale e l’obiettivo è quello di garantire stime più accurate. Il monitoraggio sarà costante, 24 ore su 24, per la precisione la zona a nord della Russia ed i mari dell’Oceano Artico. Di recente, dallo stesso cosmodromo è partito il razzo che ha mandato in orbita i rifornimenti per la stazione spaziale internazionale (Iss).

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sotto, il video del lancio:


Sr - 1235147

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar