It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Space X, esploso anche il terzo prototipo per il viaggio su Marte

L'atterraggio era stato inizialmente perfetto - VIDEO

Forse “non s’ha da fare”, ma Elon Musk è noto anche come personaggio testardo e visionario: anche il terzo test del prototipo di razzo progettato da Space X, azienda fondata appunto dal numero uno di Tesla, per raggiungere Marte è finito nel peggiore dei modi. SN8 e SN9 si erano schiantati nei mesi precedenti durante gli atterraggi, nonostante l’incrollabile ottimismo dello stesso Musk, mentre SN10 ha resistito per qualche istante prima di finire in fiamme nel corso delle ultime ore (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). Non si è fatto in tempo a pronunciare le parole “meraviglioso atterraggio morbido” da parte dei responsabili di Space X, che l’incendio ha avvolto il razzo, con le fiamme estinte poi dai vigili del fuoco accorsi sul posto prima che un’esplosione facesse frantumare il veicolo spaziale. Elon Musk è convinto che l’uomo possa raggiungere il “Pianeta rosso” nel corso dei prossimi 4 o 5 anni e questi insuccessi non hanno scalfito i suoi progetti. Lo Starship SN10 è decollato in Texas, per la precisione dalla base di Boca Chica per quello che viene definito test suborbitale. I tre motori hanno consentito al razzo di raggiungere i 10 chilometri di dislivello, il traguardo che ci si era prefissati fin dall’inizio, per poi procedere con la discesa. L’atterraggio è stato inizialmente verticale e senza problemi, ma la deflagrazione ha lasciato spazio a qualche perplessità. La base a cui si sta facendo riferimento si trova in un’area desertica, nell'estremo sud del Texas, vicino al confine con il Messico ed ai margini del Golfo del Messico. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sotto, il video dell'incidente: 


Sr - 1235249

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar