It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Ita, ministro Giovannini chiede un vettore aereo nazionale forte

In vista di possibili futuri accordi con altre compagnie

Enrico Giovannini, ministro delle Infrastrutture e mobilità sostenibili (Mims), è intervenuto nel corso della mattinata odierna, giovedì 4 marzo 2021, ai microfoni dell’emittente televisiva “Rainews 24”. Il titolare del dicastero di Piazzale di Porta Pia ha approfondito la questione relativo al vettore aereo Ita (Italia trasporto aereo). Con la vecchia Alitalia in amministrazione straordinaria, Giovannini si è augurato la nascita di una compagnia nazionale forte e dotata di sostenibilità sia sociale che economica. Sono queste le caratteristiche che non possono mancare, sempre secondo il ministro, per la firma futura degli accordi con altri vettori aerei, oltre che per conquistare una posizione chiara nel mercato (leggi anche la notizia pubblicata da AVIONEWS). La pandemia da coronavirus ha bloccato il settore, nonostante ci sia qualcuno che pensi che l’emergenza sanitaria sia stata una sorta di “safety car” per lo stesso comparto. Giovannini ha poi aggiunto: “Purtroppo con la safety car ognuno deve stare nella posizione che aveva prima della safety car, il che vuol dire che noi abbiamo un problema strutturale di posizionamento della vecchia e nuova Alitalia rispetto ad altri operatori e dobbiamo sbloccare questa situazione anche attraverso il negoziato con Bruxelles cosa che stiamo facendo”. Il ministro ritiene che ci saranno ricomposizioni rilevanti nei prossimi mesi. Infine, è stata attuata una collaborazione sul trasporto pubblico locale per un monitoraggio del modo in cui le autorità locali attuano le indicazioni non solo nazionali ma anche le politiche territoriali. 

Sullo stesso argomento leggi anche l’articolo pubblicato da AVIONEWS.

Sr - 1235256

AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency
Related
Similar